Mutuo agevolato legge 104

Hai deciso di comprare casa? Grazie a questa breve guida, scopri quali sono tutte le spese per comprare casa.

Quando si acquista un immobile, oltre al prezzo richiesto dal venditore, è bene calcolare preliminarmente anche i costi secondari per acquistare casa. Quali sono dunque le spese per comprare casa? Si tratta principalmente di: commissioni di agenzia immobiliare, notaio, imposte di registro, l’eventuale ristrutturazione e i costi di mutuo.

Commissioni di agenzia immobiliare e compromesso per comprare casa

Sul tema delle commissioni di agenzia ci basterà sapere che, in linea di massima, esse variano da agenzia ad agenzia e da zona a zona. In questa fase preliminare, di costruzione del budget, possiamo ipotizzare che si debba accantonare mediamente il 3% del valore che si ha intenzione di spendere per l’acquisto dell’immobile.

Si fa notare che se al rogito si dichiara la mediazione di agenzia, ovviamente avvenuta con un mediatore abilitato, è possibile detrarre in fase di dichiarazione dei redditi fino a un massimo di 190 euro.

Vale la pena ricordare che il compromesso/preliminare di vendita DEVE essere registrato. Il costo per la registrazione di questo atto è di 200 euro per l’imposta di registro oltre ad un bollo da 16 euro ogni foglio che compone il documento. Il costo della registrazione di detto preliminare di vendita è interamente a carico dell’acquirente, salvo diversi accordi tra le parti.

Spese notarili per mutuo e iscrizioni ipotecarie

Prima di parlare di queste spese è bene ricordare che nel caso in cui si decida di comprare con un finanziamento, e solo in questo caso,  gli atti notarili a vostro carico sono due: il rogito (Compravendita) e la stipula mutuo (Ipoteca volontaria sul bene).

Come per l’agenzia immobiliare, anche per le spese notarili NON vi è un fisso: in parole povere ogni notaio applica il proprio tariffario. Premesso ciò è di facile comprensione la necessità di procedere con la richiesta di più preventivi. Ricordate: siete voi compratore che decidete il notaio, quindi affidatevi a chi vi ispira maggior fiducia.

Nel caso in cui si decidesse di comprare direttamente da costruttore è possibile che il professionista suggerito dal costruttore stesso abbia costi contenuti: egli infatti avrà di certo già stipulato diversi atti con il venditore. Se decidete di accollarvi la quota parte del mutuo acceso dal costruttore potreste avere ulteriori risparmi sia in termini di costo notarile sia per il tasso del mutuo.

ATTENZIONE: la compravendita diretta da costruttore, in caso di fallimento dello stesso entro due anni dal vostro acquisto, potrebbe riservarvi delle brutte sorprese. Informatevi della salute economica del costruttore prima di affidarvi a lui.

spese per comprare casa

Imposte e costi per il mutuo per comprare casa

Spese per comprare casa da privato

L’acquisto da privato impone un calcolo delle tasse che si basa principalmente sulla rendita catastale dell’immobile: sapere anticipatamente questo dato vi consente di comprendere fin da subito i costi delle tassazioni alle quali sarete sottoposti dall’acquisto in poi.

Per comprendere meglio facciamo un esempio: Marco è single e ha deciso di comprare come prima casa un mini appartamento. Le tasse che Marco andrà a pagare dovranno essere calcolate al 2% della rendita catastale moltiplicata per 115,5.  A questi importi Marco deve aggiungere: 100 euro per imposta catastale e ipotecaria. Ipotizzando che il mini appartamento di Marco abbia una rendita catastale di 500 euro, egli dovrà pagare il 2% su € 57750, ovvero 1155 euro, più altri 100 euro.

 

Analisi delle spese per acquistare casa da costruttore

In questo caso Marco pagherà l’iva agevolata al 4% sul prezzo di acquisto, ipotizzando che M. comperi l’immobile come prima casa, a questi si aggiungono 600 euro una tantum per le imposte: catastale, ipotecaria e di registro. Il mini appartamento di Marco, il cui prezzo di vendita è di 100.000 euro, gli costerà 100.000 euro + 4.600 euro di imposte.

A questa cifra Marco dovrà aggiungere il costo per l’istruttoria del mutuo e per la perizia: circa 1000 euro. Come abbiamo detto prima poi ci sono da calcolare i costi del notaio e il pagamento dell’imposta “sostitutiva”, pari allo 0,25% della cifra mutuata.

In buona sostanza il nostro appartamento a Marco sarà costato: 100.000 + le spese per comprare casa [4600 euro (imposte) + 1000 euro (Istruttoria mutuo) + 3500 euro (notaio per due atti) + 250 euro di imposta sostitutiva + 2000 euro di agenzia]. A conti fatti Marco dovete aggiungere al costo del suo immobile un ulteriore 12% c.a. di spese per acquistare casa.

 

Un ulteriore fonte di risparmio sono le Aste Immobiliari scopri il nostro partner: Aggiudicasa.it

 

LINK UTILI:

Scopri come comprare in asta senza problemi

Vedi come ottenere una ottima riqualificazione energetica

Hai mai pensato di richiedere un MUTUO GREEN

spese per comprare casa