3899110036 - 3516847233 - 041445060 info@agency-casa.it

      Ad Agosto i provvedimenti attuativi da parte dell’Agenzia delle Entrate.

      superbonus 110%
      Ristruttura in economia

      Il nuovo Decreto Rilancio 2020 che ha introdotto il Superbonus 110% , appena approvato con il D.L. 12.05.2020 consente detrazione di imposta al 100% per fatture a partire dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021. 

      Il superbonus è riservato SOLO a tutti coloro che avviino lavori di riqualificazione energetica e miglioramento sismico degli edifici e coinvolge un’ampia plaea di cittadini: condomini, singole unità immobiliari, anche se adibite a seconda casa. La detrazione fiscale spettante potrà essere ottenuta direttamente in 5 anni, sconatta in fattura dall’azienda che ha condotto i lavori o ceduta a terzi.

      Superbonus 110%, sismabonus e maxi-interventi con tetti di spesa

      Poter avere accesso all’Ecobonus 2020 con l’aliquota del 110% è necessario eseguire alcune imprescindibili opere attivatrici:

      • opere di riqualificazione energetica: si tratta di veri e propri interventi di ristrutturazione o manutenzione straordinaria con efficientamento energetico dell’immobile atto ad aumentarne di almeno du classi la classicificazione energetica complessiva.
      • opere strutturali antisismiche: si tratta di interventi strutturali atti a salvaguardare l’immobile contro atti sismici in zone 1-2-3.

      Opere che beneficeranno del superbonus:

      a) isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio per oltre il 25% della superficie disperdente lorda. In questo caso il tetto massimo di spesa è di € 60.000 per ciascuna unità immobiliare singola o in condominio. I materiali isolanti da utilizzare sono quelli di cui al Ex DM 11/2017, ora contenuti nel “Criteri Ambientali Minimi – CAM”; 
      b) interventi per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale:

      • impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione con efficienza ad almeno alla “classe energetica A”, come previsto dal Regolamento UE 811/2013;
      • impianti a pompa di calore, inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo;
      • impianti di micro-cogenerazione.
      Tipologie di interventiLimite di importo
      Isolamento termico delle superfici opache verticali ed orizzontali che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie totale disperdente lorda – Cappotto termico € 60.000 per unità immobiliare
      Lavori sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il  raffrescamento o la fornitura di ACS. Sono incluse le spese di smaltimento delle vecchie caldaie.€ 30.000 per unità immobiliare
      Lavori di cui al punto precedente per edifici unifamiliari€ 30.000 per unità immobiliare
      Installazione di impianti fotovoltaici congiuntamente ad uno degli interventi di cui sopra€ 48.000 (nel limite di € 2.400/kW)

      Scopri le pompe di calore di Nucleo Plus

      Chi può beneficiare del superbonus 110%?

      Tale superbonus 110% è applicabile agli interventi effettuati da persone fisiche che vivono in condomini o in singole unità immobiliari: in ambedue i casi è necessario che esse siano adibite ad abitazione principale. Le persone fisiche devono operare al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, salvo quanto previsto al comma 11* del decreto in riferimento all’abitazione principale anche per gli immobili di cui agli Istituti Autonomi Case Popolari (IACP).

      Beneficiare di Ecobonus e sismabonus: cosa serve?

      Visto di conformità, A.P.E. e asseverazione: necessari per l’accesso alla detrazione

      Per beneficiare della detrazione di imposta descritta NON è necessaria ALCUNA COMUNICAZIONE PREVENTIVA, occorrerà trasmettere all’ENEA, seguendo le modalità che saranno specificate dall’Agenzia delle Entrate, i seguenti documenti:

      1. Visto di conformità – Esso attesterà la sussistenza dei requisiti per l’accesso al superbonus 110%. Il dato relativo alla scelta della destinazione dell’eventuale credito di imposta sarà da trasmettersi alla Agenzia delle Entrate secondo modalità ancora da definirsi;
      2. Asseverazione del rispetto dei requisiti energetici minimi e della congruità delle spese sostenute. Rilasciata questa da un termotecnico abilitato;
      3. Attestati di prestazione energetica APE: uno ante opera e l’altro post opera con il fine di valutare l’effettivo miglioramento di classe energetica ottenuto con l’agevolazione.

      Cerchi un partner affidabile per l’efficientamento di casa? Scopri il nostro partner nucleo plus

      Superbonus 110%

      Come ottenere lo sconto diretto in fattura o l’eventuale detrazione d’imposta

      Tale superbonus 110% potrà essere detratto fiscalmente mediante apposita dichiarazione dei redditi o ceduto al fornitore che ha prestato l’opera in cambio di uno sconto in fattura. Il fornitore potrà recuperare tale sconto sotto forma di credito di imposta cedibile ad altri soggetti: banche, intermediari finanziari o privati che lo potranno trasformare in credito di imposta. Il decreto introduce l’obbligo per il contribuente di acquisire il ‘visto di conformità’.

      Superbonus 110%

      Elenco Bonus già in vigore:

      • bonus ristrutturazione – detrazione di imposta al 50% per il recupero del patrimonio edilizio;
      • bonus mobili ed elettrodomestici – detrazione del 50% per arredare immobili ristrutturati;
      • bonus verde – detrazione del 36% per realizzare aree verdi e giardini;
      • ecobonus – detrazione al 50% per le finestre, al 65% per pannelli solari termici e caldaie a condensazione al 75% per il cappotto su parti comuni per almeno il 25% della superficie dell’edificio;
      • sismabonus – detrazione dal 50% all’85% per la messa in sicurezza antisismica degli edifici in zona sismica 1, 2 e 3;
      • bonus facciate – detrazione del 90% per tinteggiatura, pulitura o rifacimento delle facciate, introdotto dalla Legge di Bilancio 2020.
      Superbonus 110%