3899110036 - 3516847233 - 041445060 info@agency-casa.it

Ad Agosto i provvedimenti attuativi da parte dell’Agenzia delle Entrate.

superbonus 110%
Ristruttura in economia

Il nuovo Decreto Rilancio 2020 che ha introdotto il Superbonus 110% , appena approvato con il D.L. 12.05.2020 consente detrazione di imposta al 100% per fatture a partire dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021. 

Il superbonus è riservato SOLO a tutti coloro che avviino lavori di riqualificazione energetica e miglioramento sismico degli edifici e coinvolge un’ampia plaea di cittadini: condomini, singole unità immobiliari, anche se adibite a seconda casa. La detrazione fiscale spettante potrà essere ottenuta direttamente in 5 anni, sconatta in fattura dall’azienda che ha condotto i lavori o ceduta a terzi.

Superbonus 110%, sismabonus e maxi-interventi con tetti di spesa

Poter avere accesso all’Ecobonus 2020 con l’aliquota del 110% è necessario eseguire alcune imprescindibili opere attivatrici:

  • opere di riqualificazione energetica: si tratta di veri e propri interventi di ristrutturazione o manutenzione straordinaria con efficientamento energetico dell’immobile atto ad aumentarne di almeno du classi la classicificazione energetica complessiva.
  • opere strutturali antisismiche: si tratta di interventi strutturali atti a salvaguardare l’immobile contro atti sismici in zone 1-2-3.

Opere che beneficeranno del superbonus:

a) isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio per oltre il 25% della superficie disperdente lorda. In questo caso il tetto massimo di spesa è di € 60.000 per ciascuna unità immobiliare singola o in condominio. I materiali isolanti da utilizzare sono quelli di cui al Ex DM 11/2017, ora contenuti nel “Criteri Ambientali Minimi – CAM”; 
b) interventi per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale:

  • impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione con efficienza ad almeno alla “classe energetica A”, come previsto dal Regolamento UE 811/2013;
  • impianti a pompa di calore, inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo;
  • impianti di micro-cogenerazione.
Tipologie di interventiLimite di importo
Isolamento termico delle superfici opache verticali ed orizzontali che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie totale disperdente lorda – Cappotto termico € 60.000 per unità immobiliare
Lavori sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il  raffrescamento o la fornitura di ACS. Sono incluse le spese di smaltimento delle vecchie caldaie.€ 30.000 per unità immobiliare
Lavori di cui al punto precedente per edifici unifamiliari€ 30.000 per unità immobiliare
Installazione di impianti fotovoltaici congiuntamente ad uno degli interventi di cui sopra€ 48.000 (nel limite di € 2.400/kW)

Scopri le pompe di calore di Nucleo Plus

Chi può beneficiare del superbonus 110%?

Tale superbonus 110% è applicabile agli interventi effettuati da persone fisiche che vivono in condomini o in singole unità immobiliari: in ambedue i casi è necessario che esse siano adibite ad abitazione principale. Le persone fisiche devono operare al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, salvo quanto previsto al comma 11* del decreto in riferimento all’abitazione principale anche per gli immobili di cui agli Istituti Autonomi Case Popolari (IACP).

Beneficiare di Ecobonus e sismabonus: cosa serve?

Visto di conformità, A.P.E. e asseverazione: necessari per l’accesso alla detrazione

Per beneficiare della detrazione di imposta descritta NON è necessaria ALCUNA COMUNICAZIONE PREVENTIVA, occorrerà trasmettere all’ENEA, seguendo le modalità che saranno specificate dall’Agenzia delle Entrate, i seguenti documenti:

  1. Visto di conformità – Esso attesterà la sussistenza dei requisiti per l’accesso al superbonus 110%. Il dato relativo alla scelta della destinazione dell’eventuale credito di imposta sarà da trasmettersi alla Agenzia delle Entrate secondo modalità ancora da definirsi;
  2. Asseverazione del rispetto dei requisiti energetici minimi e della congruità delle spese sostenute. Rilasciata questa da un termotecnico abilitato;
  3. Attestati di prestazione energetica APE: uno ante opera e l’altro post opera con il fine di valutare l’effettivo miglioramento di classe energetica ottenuto con l’agevolazione.

Superbonus 110%

Come ottenere lo sconto diretto in fattura o l’eventuale detrazione d’imposta

Tale superbonus 110% potrà essere detratto fiscalmente mediante apposita dichiarazione dei redditi o ceduto al fornitore che ha prestato l’opera in cambio di uno sconto in fattura. Il fornitore potrà recuperare tale sconto sotto forma di credito di imposta cedibile ad altri soggetti: banche, intermediari finanziari o privati che lo potranno trasformare in credito di imposta. Il decreto introduce l’obbligo per il contribuente di acquisire il ‘visto di conformità’.

Superbonus 110%

Elenco Bonus già in vigore:

  • bonus ristrutturazione – detrazione di imposta al 50% per il recupero del patrimonio edilizio;
  • bonus mobili ed elettrodomestici – detrazione del 50% per arredare immobili ristrutturati;
  • bonus verde – detrazione del 36% per realizzare aree verdi e giardini;
  • ecobonus – detrazione al 50% per le finestre, al 65% per pannelli solari termici e caldaie a condensazione al 75% per il cappotto su parti comuni per almeno il 25% della superficie dell’edificio;
  • sismabonus – detrazione dal 50% all’85% per la messa in sicurezza antisismica degli edifici in zona sismica 1, 2 e 3;
  • bonus facciate – detrazione del 90% per tinteggiatura, pulitura o rifacimento delle facciate, introdotto dalla Legge di Bilancio 2020.
Superbonus 110%